domenica 26 gennaio 2014

Casetta di chiusure

Finalmente abbiamo terminato questo progetto, ne avevo parlato qualche settimana fa... Non è stato un lavoro difficile, ma quando hai due bambini piccoli in casa c'è sempre qualcosa più importante e urgente da fare. Così per fare la nostra casetta di chiusure abbiamo impegnato più di un mese; cominciato prima di Natale e finito ora...
La casetta di chiusure l'avevo vista su internet quando cercavo un regalo di Natale per Anastasia. Stavo cercando un gioco in legno e tra tante altre cose ho trovato queste casette che mi hanno incuriosito:


casette delle chiusure (da www.amazon.it)

... belle, vero? Coloratissime e con tutte quelle chiusure che sicuramente avrebbero stimolato la mente e le piccole manine di ogni bambino! Un ottimo modo per esercitare la motricità fine. L'idea di regalarla ad Anastasia mi era piaciuta moltissimo, così ho fatto vedere le casette a Mino. Lui mi ha detto: "Sono molto belle, ma perché non ne facciamo una noi?"... E da lì è partita l'idea: costruire una casa tutta nostra:-)))

Ho fatto un giro in rete e ho visto delle casette di chiusure fai-da-te, alcune molto carine!
Abbiamo cominciato dal progetto, che ho fatto al computer. Il disegno ci ha aiutato a renderci conto di quale aspetto poteva avere la casetta, come la potevamo realizzare e di cosa avevamo bisogno.
Abbiamo deciso di utilizzare una tavola di compensato di misure 40cm x 40cm, dalla quale abbiamo ritagliato il tetto e le finestre. Pensavamo poi di incollarla su un'altra tavola, identica ma senza fori. Una volta aperte le finestrelle, sarebbero apparse le nostre foto:-))).
Come si vede dal progetto inizialmente eravamo piuttosto ambiziosi volendo fare le finestre a doppia anta. Poi siamo arrivati alla conclusione, che forse sarebbe stato meglio non complicarsi troppo la vita; probabilmente sarebbe stato più difficile trovare le chiusure adatte. E abbiamo optato per l'anta singola:-))).


Ok, il progetto è stato fatto, la lista dell'occorrente necessario per realizzarlo anche. Da qui al momento di comprare i materiali sono passate più o meno due settimane;-))). Poi Mino è andato a fare la spesa ed ecco cosa ha portato:
  • 2 tavole di compensato di grandezza 40cm x 40cm
  • 6 pz cerniere di metallo (poi ne abbiamo usate solo 5)
  • 6 pz chiusure varie
  • viti di misura adatta (un pugno)
  • vernice di fondo per legno
  • vernice brillante (trasparente) protettiva
  • colla per legno
Altri materiali li avevamo in casa:
  • colori acrilici
  • carta vetrata da 200
  • seghetto alternativo
  • avvitatore
  • cacciavite
  • pennelli
  • decorazioni (bottoni ecc)
  • foto di ogni componente della famiglia e una foto "di gruppo"
  • forbici
  • colla a caldo
Abbiamo stampato il progetto per trasferire le idee dalla carta al legno. Presto abbiamo capito che non c'era spazio per tutte le sei finestre, allora ci siamo accontentati di sole cinque. Anche il tetto ha subito delle modifiche in altezza... Ho disegnato le finestre con una matita, poi sopra ho adagiato tutte le cerniere e le chiusure, per vedere se c'entravano tutte. Una volta sistemate, Mino ha ritagliato le finestrelle con il seghetto alternativo. Abbiamo calcolato che gli antiestetici buchi (fatti per poter far entrare il seghetto) sarebbero stati coperti dalle cerniere. Poi ha smussato gli angoli delle finestre, dei fori e tutto il profilo esterno di entrambe le casette.




E' arrivato il momento di divertirsi a pitturare. Prima di colorare la casetta abbiamo dato due mani di vernice di fondo che ha reso il legno meno assorbente. Poi io e Anastasia (a lei ho lasciato il retro;-))) con i colori acrilici abbiamo pitturato la casetta e le finestrelle.





Una volta asciutta la vernice acrilica abbiamo passato sopra una vernice trasparente, per proteggere la casetta dallo sporco e per poterla pulire con l'acqua. La stessa cosa abbiamo fatto per le finestrelle.
Trascorso il tempo dell'asciugatura (ci vogliono 24 ore) ho sovrapposto le due tavole, quella con le aperture sopra a quella integra in modo che combaciassero tra loro, e con una matita ho tracciato le sagome delle finestre sulla tavola sotto. In questo modo sapevamo dove incollare le nostre foto. Ne ho scelte una per ognuno: Mino, Anastasia, Adele e io, poi una (visto che le finestre sono cinque) tutti insieme. Le ho incollate negli spazi precedentemente segnati, poi con la colla per il legno ho incollato il fronte con il retro della casa. Anche in questo caso il tempo per l'asciugatura completa è di 24 ore. Per far aderire meglio le due tavole ci ho messo sopra una pila di libri pesantissimi e li ho lasciati così per tutta la notte. Poi a tempo perso ho decorato la casa.


Prima che mettessimo le mani sulla casetta per finirla sono passate ancora alcune settimane. Si trattava "solo" di fissare le finestre e le chiusure, ma il tempo libero manca sempre, anche in questo caso...! A finire la casetta ovviamente ci ha pensato l'uomo di casa. Abbiamo usato cinque tipi di chiusure diversi; nei negozi di bricolage ce ne sono tanti. Un cacciavite e l'occhio preciso, ed ecco che in poco tempo la nostra casetta di chiusure è finalmente finita! Siamo molto soddisfatti del nostro lavoro di squadra:-))).


Anastasia prima ha giocato con il papà; lui è bravo a spiegare come funzionano le cose:-)))


Poi ha cominciato ad esplorare da sola! Speriamo che, una volta presa dimestichezza con le serrature non ci fugga di casa!:-))))








2 commenti:

  1. Sei un mito: mamme come te sono la salvezza di mamme come me! Complimenti, ci mettiamo al lavoro :D . Grazie per questa brillante e simpatica condivisione. Te la senti di dirmi solo più o meno il costo totale del progetto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Irma:-))
      Ti ringrazio per il simpatico commento! Guarda, il progetto in sé non è molto costoso, le tavole in legno non costano molto e nemmeno le chiusure... Il "problema" sono le vernici (vernice di fondo per legno e vernice protettiva), noi abbiamo dovuto acquistare interi barattoli per usarne solo un po'. Comunque rimarranno per i prossimi progetti;-))) Quindi se ce l'hai già o trovi qualcuno che te le può dare - sei a posto. Altrimenti puoi andare a spendere sui 45€ (20€ o più di vernici...), ma posso anche sbagliarmi che è passato un po' di tempo!

      Elimina

È bello vederti qui! Se ti va, lascia un commento! Se sei un "Anonimo", lascia la tua firma. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perderti nessun post! MAMMAger by Email!