giovedì 23 gennaio 2014

Giochiamo con pasta di sale




Qualche giorno fa il tempo è stato brutto; siamo rimaste tutto il giorno in casa e la giornata si è conclusa all'insegna della scultura e della pittura! Ci siamo divertite molto, soprattutto Anastasia alla quale piace molto pasticciare;-)))

Ho deciso di giocare insieme a lei con la pasta di sale.
Ho preparato:
  • 2 tazze di farina
  • 1 tazza di sale
  • fino a 1 tazza di acqua (meno è meglio)
  • glitter in polvere 
Ho messo tutti gli ingredienti dentro una ciotola capiente, ho messo un grembiule ad Anastasia e abbiamo cominciato ad impastare. Con la pasta di sale non è semplice, è piuttosto dura e difficile da impastare, ma alla fine ce l'abbiamo fatta.
Ho deciso di fare un po' di magneti, non avevo un'idea precisa in testa come realizzarli... Allora ho improvvisato. Ho preso un stampo per i biscotti a forma di cuore, ho steso l'impasto con un matterello e ho ritagliato un po' di cuori. Nel frattempo Anastasia si divertiva a fare diverse forme e palline.




Anastasia ha espresso il desiderio di avere un "Babapapa gande, gande!", allora ho modellato due salsicciotti e poi formato due Barbapapa:-))) Mi era rimasta ancora un po' di pasta di sale, quindi ho deciso di fare un piccolo regalo per il papà: un'impronta della mano di Anastasia! 
Per seccare la pasta di sale ho usato l'essiccatore per gli alimenti, ma i "Babapapa", per via della loro grandezza, li ho messi in forno a 80 gradi, per circa 3 ore.



Una volta asciutti, per primi ho pitturato i cuori. Ho mescolato un po' di colori tra loro, sovrapponendoli uno sopra l'altro, senza coprire completamente. Ho ottenuto così un'aspetto un po' rustico. Poi sul retro, con la colla a caldo, ho attaccato i magneti.
Insieme ad Anastasia abbiamo pitturato i Barbapapa: lei ha scelto il verde e il blu. Ho incollato sopra gli occhietti, poi con un pennarello nero ho disegnato la bocca e le braccia.


Nella foto è presente solo il Barbapapa blu: quello verde è presto scomparso in circostanze misteriose prima che lo potessi fotografare;-)))



Per rendere più visibile l'impronta della mano, ho pitturato di verde la mano di Anastasia e ho fatto lo stampo sopra quello esistente, cercando di essere precisa a farli combaciare.
Il papà ha apprezzato molto il regalo che abbiamo fatto per lui:-)))





I magneti ora mantengono attaccate al frigo alcune opere d'arte di Margherita, Christian e Emilka.
Direi che alla fine, essendo partite da zero idee, abbiamo creato un sacco di cose:-)))

Nessun commento:

Posta un commento

È bello vederti qui! Se ti va, lascia un commento! Se sei un "Anonimo", lascia la tua firma. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perderti nessun post! MAMMAger by Email!