lunedì 24 febbraio 2014

La gazza ladra e la sua collana di maccheroni


Ultimamente Anastasia ruba le mie collane. Come una gazza ladra è attirata dagli oggetti luccicanti, ma credo che soprattutto ora voglia imitarmi. Infatti da quando Adele, durante le poppate, gioca con i lacci delle felpe e altre cose che trova nel raggio d'azione delle sue manine, ho deciso di mettermi una collana per farla giocare con quella. Ne ho trovata una perfetta, di stoffa, me l'ha regalata un'amica per Natale e la uso adesso per questo scopo. E ora anche mia figlia più grande gira per casa con una collana fatta di palline di plastica viola appesa al collo, con l'aria leggermente vanitosa...
Siccome le cose nelle sue mani durano pochissimo, dopo due giorni la collana era già a pezzi. A dirla tutta la collana viola non era granché come qualità, ma se fosse stato il contrario ovviamente non l'avrei lasciata nelle mani di Anastasia. Comunque l'ha anche usata per fare le redini del suo cavallo a dondolo, per cui non potevamo aspettarci altro che questa brutta fine...
Così mi è venuto in mente di farle fare una collana di pasta - un classico nella "bigiotteria alimentare"! Sicuramente sarà più adatta a una bambina e sarà anche divertente farla insieme. A Anastasia piace molto passare il tempo giocando con i colori. Ne ho presi solo un po' perché lei tende a mischiarli tutti tra loro facendo diventare tutto di un bel colore grigio. Quindi il giallo, il verde, il rosso, il blu, poi successivamente, man mano che creava - aggiungevo altri colori.
Ho preso i maccheroni, un pennello per lei e uno per me e ci siamo messe a dipingere insieme. Anastasia sa usare il pennello ma dipingere su carta è una cosa, dipingere un oggetto un'altra. Quindi, ingegnosa, ha trovato i suoi modi per colorare: prendeva il colore sulle dita e lo metteva sul maccherone. Oppure prendeva il maccherone e lo faceva rotolare sopra il colore, direttamente sulla carta. Geniale e semplice, il modo è risultato proprio adatto per una bambina di due anni! Il tempo passava, lei operava con il pennello e con le mani e i maccheroni multicolore aumentavano... E allo stesso tempo diventava multicolore anche mia figlia e la sua sedia. Alla fine le sue mani erano talmente sporche che cominciavo a dubitare che sarei riuscita a pulirle...
Alla fine ho messo tutti i maccheroni colorati sul balcone ad asciugare, poi ho pulito Anastasia... Lei di solito si lava le mani da sola ma in questo caso ha avuto bisogno del mio aiuto: era sporca di colori fino ai gomiti!
Una volta asciutti i maccheroni siamo passate all'assemblaggio della collana. Ne abbiamo scelti alcuni e li abbiamo infilati con uno spago da cucina. Un po' ne ha infilati Anastasia, con il mio aiuto, ma non è ancora molto pratica... Ci dovremo lavorare;-)))
Ma quanto era soddisfatta la mia bambina di questo lavoro! Andava fiera in giro per casa con il petto in avanti per mostrare la sua collana colorata e alla domanda: "Chi l'ha fatta?" rispondeva "Io!", mostrando un sorriso a quarantadue denti!




















Nessun commento:

Posta un commento

È bello vederti qui! Se ti va, lascia un commento! Se sei un "Anonimo", lascia la tua firma. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perderti nessun post! MAMMAger by Email!