sabato 15 marzo 2014

La principessa delle Margherite


In questi ultimi giorni pieni di sole i fiori hanno letteralmente riempito prati, alberi e cespugli. Che splendore la natura che si risveglia con tutti i suoi colori meravigliosi! I prati si riempiono di api che si danno da fare ad impollinare fiori, si vedono farfalle che svolazzano da un fiore all'altro (beate loro!) e  ogni tanto si sente un lieve rumore, tipico degli scatti che fanno le lucertole uscendo dai nascondigli magari per andare a scaldarsi al sole.

In questi giorni quando facciamo una passeggiata, raccogliere le margherite è d'obbligo. Anche questa volta, dopo una lunga camminata tra alberi, fiori e cavoli siamo tornate a casa con un bel mazzetto di fiori. Di solito li mettiamo in un piccolo vaso ma questa volta ne ho fatto un uso diverso... Ho osservato le margherite e mi è tornato in mente un ricordo: quando ero piccolina andavamo spesso con tutta la famiglia a fare picnic sui prati. Mentre i miei stavano stesi su una coperta, io e mia sorella andavamo a raccogliere fiori, poi mia madre ci faceva ghirlande di fiori. Presto ho imparato a farne anch'io. Di solito non le facevo di margherite ma di fiori di trifoglio o altri fiori di campo.

Così, presa dalla nostalgia, ho cominciato a fare una ghirlanda. Per Anastasia. Però... Sono passati tantissimi anni da quando l'ho fatta l'ultima volta e non mi ricordavo più come si faceva! Ci ho messo un po': giravo i gambi dei fiori di qua, di là, ma si sfaldava tutto... E uno, e due, e sopra, e sotto... Non veniva! Accidenti... Ho fatto diverse prove, ci ho messo mezz'ora e intanto i fiori - giustamente - hanno cominciato ad appassire... Alla fine in qualche modo ci sono arrivata. Diciamo che non è come con la bicicletta, che una volta che hai imparato andarci non te lo scordi più... Però una volta capito come si faceva, la coroncina di fiori per Anastasia era pronta in un attimo. E devo dire che era venuta proprio bene!
Inizialmente i fiori mi sembravano molti ma la corona finita è venuta troppo corta e troppo piccola per la testa di Anastasia! Nessun problema: abbiamo in casa un'altra principessa, più piccola! Per lei la corona di margherite è risultata perfetta, le calzava a pennello!

Ovviamente era d'obbligo fare un po' di foto per ricordare questo momento: dico senza falsa modestia che Adele addobbata di fiori era davvero bellissima: sembrava la Signora Primavera, la Regina dei Fiori, una vera Principessa delle Margherite! Lei è ancora piccolina è ovviamente non può capire, non lo capirebbe nemmeno Anastasia che a due anni è nella fase di Cappuccetto Rosso, di Peppa Pig e di Barbapapà, le principesse non le interessano ancora... Poi chissà se le piaceranno mai... Io da piccola non ero particolarmente attratta da quel tipo di personaggio ma so che a tante bambine le principesse piacciono molto!:-)))

Ok, quando Anastasia e Adele saranno più grandi rifarò ancora una ghirlanda, anzi, la farò per tutte noi tre, me compresa (e quante margherite ci vorranno per una ghirlanda che vada bene per la mia testa???) e magari ci inventeremo un gioco! Il gioco delle Tre Principesse nel Regno delle Margherite!
Vedremo se gli piacerà!

Unica pecca però: una ghirlanda di fiori ha una vita cortissima, davvero peccato!





























Nessun commento:

Posta un commento

È bello vederti qui! Se ti va, lascia un commento! Se sei un "Anonimo", lascia la tua firma. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perderti nessun post! MAMMAger by Email!