martedì 4 marzo 2014

La piccola pasticcera e i suoi dolcetti colorati

Bottoni di diversi colori e grandezze. Bottoni a forma di cuore e a forma di farfalle. Perline rosse. Pezzetti di cannuccia. Paillette... Non è l'occorrente per un lavoretto di scrapbooking o qualcosa di simile. Almeno non oggi. Noi tutte queste belle cose le abbiamo utilizzate per fare i muffin, colorati come la primavera e con 0 calorie a porzione! Per la grande gioia di Anastasia, oggi per qualche ora la nostra cucina si è trasformata in un laboratorio di pasticceria:-))) Una cosa divertentissima! Quando ci si sporca, si impasta, si crea, i bambini sono sempre felici;-)))

Prima ho fatto l'impasto e questa volta non ho lasciato fare Anastasia: il suo "compito" era quello di renderli belli, non volevo "perdere" tempo sapendo che la fase della decorazione avrebbe richiesto molto impegno.
L'impasto era quello per la pasta di sale, un po' modificato:
  • 1 bicchiere di farina
  • 2 cucchiai di fecola di patate
  • 1/2 bicchiere di sale
  • 1/2 bicchiere di acqua
  • 1 cucchiaino di olio d'oliva
  • cannella, zenzero, curcuma q.b.
Le dosi sono più o meno queste; a me l'impasto è venuto molto morbido e facile da lavorare, anche per manine piccole come quelle di Anastasia. Ho aggiunto delle spezie, un po' per il loro aroma e un po' per il colore... Infatti la pasta è venuta di una tonalità giallo chiaro e profumava più che altro di cannella, una delle mie fragranze preferite in cucina:-))).

Ho preso due teglie per i muffin e dentro una di loro ho messo tutti i cuoricini, le farfalle, i bottoni e le paillette che ho preparato per decorare i dolcetti. La scelta era davvero molto vasta e molto colorata, non poteva che uscire fuori qualcosa di molto carino!
Anastasia è ancora piccola e avrebbe fatto tutt'altro che i muffin se le avessi lasciato in mano tutto l'impasto, quindi l'ho guidata un po' suggerendole fare. Se l'è cavata benissimo, ha capito al volo come fare. Io distribuivo l'impasto: le davo un pezzo per volta, più o meno la quantità giusta per fare un muffin. Lei lo tirava con il matterello e impastava con le dita; era molto concentrata, come se stesse svolgendo un lavoro importantissimo! Poi una volta finita la decorazione le davo un'altra porzione.

Per fare in modo che la decorazione dei dolcetti risultasse più semplice, ho messo dei pirottini dentro la seconda teglia. Ho provato a far capire a Anastasia che così sarebbe stato più facile attaccare le decorazioni; le dicevo di mettere l'impasto lì dentro, ma lei giustamente aveva i suoi modi per procedere e probabilmente stava anche più comoda lavorando direttamente sul tavolo.. Non ho insistito, l'ho lasciata fare. In fondo, la pasticceria era sua!;-))))


Pian piano dalle piccole mani della mia pasticcera uscivano creazioni dolcissime nell'aspetto (ma di sicuro salate nel gusto;-))). Man mano che li finiva li metteva dentro la teglia, in attesa di cuocerle. Erano bellissime e tanto colorate. Per me, mamma, erano una meraviglia, piccole opere d'arte;-)))
Mia figlia crea e distrugge, del resto come tutti i bambini della sua età. E' successo anche in questo caso: sono andata a cambiare il pannolino ad Adele, dopo tre minuti torno e... vedo che Anastasia sta "smontando" i muffin che ha fatto finora. Ehhhh... No comment!

Dopo ben due ore di fare e disfare, finalmente i dolcetti erano finiti nel forno. Cioè nell'essiccatore, così com'erano, con i pirottini e le cannucce. La cottura aveva una durata infinita ed ecco che dopo circa quattro ore i muffin colorati di Anastasia erano pronti. L'impasto ha leggermente cambiato colore ma non aveva importanza. Sono venuti veramente belli e - la cosa che li rende ancora più belli e speciali per me - decorati interamente da Anastasia:-)))

Bisogna stare attenti se il bambino ha la tendenza a prendere in bocca gli oggetti: questi dolcetti sono così invitanti che viene voglia di mangiarli davvero. Per fortuna non è il caso nostro, Anastasia ha perso molto tempo fa la sua passione di prendere tutto in bocca. Comunque non si sa mai, è sempre meglio tenerli d'occhio...

Mino, quando parlando al telefono ha saputo che stavamo facendo i muffin, ha detto: "Lasciatene almeno uno per me!"... Perché di solito quando preparo qualcosa di dolce, per lui rimane poco...
Questa volta siamo state bravissime: li abbiamo lasciati tutti!:-)))





































Nessun commento:

Posta un commento

È bello vederti qui! Se ti va, lascia un commento! Se sei un "Anonimo", lascia la tua firma. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perderti nessun post! MAMMAger by Email!