martedì 22 aprile 2014

Alla scoperta degli animali: una gita allo ZOO

Il giorno di Pasquetta abbiamo deciso di andare allo zoo, a fare una passeggiata. Anastasia ci è stata già l'anno scorso, ma era troppo piccola per ricordare quel giorno. Così, visto che il tempo non era proprio male - anche se sembrava essere piuttosto incerto - alla mattina ci siamo diretti verso lo zoo di Falconara Marittima. Eravamo quasi arrivati quando ci siamo accorti dell'insolito traffico (aumentato) nelle vicinanze del parco. Abbiamo capito che almeno la metà degli abitanti della provincia di Ancona aveva avuto la stessa idea!;-))) Nonostante una fila lunghissima alla cassa e davvero una grande folla ci siamo andati lo stesso - ormai eravamo già arrivati e Anastasia non stava più nella pelle per vedere gli animali.

Lo zoo è piuttosto piccolo: una cosa giusta per fare una bella passeggiata senza stancarsi troppo. Una volta entrati ci siamo dimenticati dell'affollamento, ovviamente ci interessavano molto di più gli animali che le persone. Nello zoo ci sono animali come tigri, zebre, cammelli, tartarughe, giraffe, ippopotamo, scimmie, struzzi - quelli che gran parte dei bambini - anche piccoli - conosce bene. Ma in questa gita Anastasia ha potuto vedere e imparare nomi degli animali meno comuni: daino, ocelot, gibbone, capibara, ibis, yak... Di nomi "strani" ce n'erano molti!

Anastasia ha girato il parco con grande entusiasmo e osservava incuriosita gli animali. Le piacevano tutti ma senz'altro il più grande successo l'hanno riscosso le scimmie: molto socievoli, atletiche e parecchio giocherellone! C'erano molti bambini a guardarle; Anastasia stava seduta sopra le spalle del papà, gridava e rideva a crepapelle mentre osservava le loro acrobazie, i salti e il divertirsi tra loro. A me le scimmie non stanno molto simpatiche ma era davvero bello vedere quanto quei animali facevano ridere ai bambini (e non solo)!

Abbiamo trascorso una bella e piacevole (mezza) giornata allo zoo: tanto sole, tanto verde e tanti animali.
Una volta tornati, gli animali che abbiamo visto allo zoo li abbiamo cercati dentro casa. Abbiamo scoperto che a casa nostra ce ne sono tanti: tra giochi, giocattoli, libri e gli oggetti di uso quotidiano. Adesivi sulla parete della cameretta e paralume della lampada con gli animali selvatici, metro con gli animali, cubi e puzzle, un bavaglino con zebra, gli animali di gomma e tantissimi libri con gli animali di diverse specie e ambienti. Insomma abbiamo uno zoo anche dentro casa!:-))) Abbiamo cercato, indicato e nominato gli animali che abbiamo visto allo zoo. Abbiamo elencate le loro caratteristiche principali e provato a fare i versi.
Alla fine ho stampato un po' di disegni da colorare e abbiamo letto filastrocca "Miao! Ciao!" di Gianni Rodari:


Miao! Ciao!
Mi piacerebbe un giorno
poter parlare
con tutti gli animali
Che ve ne pare?
Chissà che discorsi geniali
sanno fare i cavalli;
che storie divertenti
conoscono i pappagalli,
i coccodrilli, i serpenti…
Una semplice gallina
che fa l’uovo ogni mattina
che lo taglia a metà.
chissà cosa ci vuol dire
con il suo coccodè…
E l’elefante, così grande e grosso,
la deve saper lunga
più della sua proboscide.
Ma chi lo capisce
quando barrisce?
Nemmeno il gatto
può dirci niente.
Domandagli come sta:
Non ti risponde affatto.
O – al massimo – fa “miao”
che forse vuol dire “ciao”


















































1 commento:

  1. Che meraviglia lo zoo! Noi abbiamo portato i bimbi a quello di Verona che è enorme.
    E' stata una faticaccia, ma vedere le facce stupite e sorridenti dei nostri bimbi ha ripagato me e mio marito di tutto!! ^_^

    RispondiElimina

È bello vederti qui! Se ti va, lascia un commento! Se sei un "Anonimo", lascia la tua firma. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perderti nessun post! MAMMAger by Email!