lunedì 14 luglio 2014

Incartiamo i regali. Protagonista: la carta da pacchi

Mi piace impacchettare i regali con le mie mani. L'ho fatto sempre: per dare un tocco di personalità ai doni, per il gusto e il piacere di farlo. Solitamente non era niente di eccezionale: li impacchettavo con carta colorata o con i classici sacchettini che si trovano in commercio, abbellendo il pacco con un fiocco e con un biglietto d'auguri fatto da me. Era proprio il bigliettino che faceva la differenza. Ma a un certo punto ho totalmente cambiato abitudine: la carta colorata ha lasciato posto ad una nuova regina: la carta da pacchi marrone. Ed è sbocciato subito l'amore che dura ancora oggi.

Quella volta che ho deciso di impacchettare un regalo con la carta da pacchi ero così impaziente di farlo che ho girato tutta la città nell'intento di trovarla (cosa - chissà perché - non proprio facile). Alla fine ho trovato un negozio che la vendeva e ne ho preso un bel po' di fogli, ignorando del tutto il fatto di averla ordinata anche su internet qualche giorno prima. Ma avevo fretta e quella non arrivava mai! Ora mi ritrovo con un piccolo stock di carta dentro casa. Mi basterà per incartare regali per i prossimi vent'anni!

La carta da pacchi è di un colore neutro; è anonima, impersonale, ordinaria. Ma sono proprio quelli i suoi pregi: si lascia trasformare con facilità. Come il brutto anatroccolo che alla fine si trasforma in un bellissimo cigno, così la carta da pacchi può diventare unica e speciale grazie alla nostra creatività e fantasia. La sua semplicità ci permette di fare tantissime cose: decorare in infiniti modi, sbizzarrirsi con le idee a non finire, personalizzare regalandole personalità e caratterizzarla a seconda di chi sarà il destinatario del regalo.

Ecco alcune delle mie idee di come si possa impacchettare con semplice carta da pacchi.


1. Washi tape.
Molto versatili. Con poche mosse rendiamo il nostro pacco regalo allegro e colorato. Bastano 3 minuti: dopo aver impacchettato il regalo, incolliamo il nastro a piacere. Oltre alle classiche strisce, si possono creare delle vere e proprie immagini!



2. Nastri colorati e fiori.
Era successo questo: non avevo abbastanza nastro per impacchettare un regalo di dimensioni piuttosto grandi. Così ho preso un po' di ritagli di nastri di colori diversi e ho incollato tra loro le estremità con la colla a caldo, creando così un lungo nastro. Non me lo sarei mai aspettata: una volta infiocchettato il regalo, il risultato è stato bellissimo e molto particolare!
Poi ho ritagliato degli ovali dai cartoncini di colori simili a quelli del nastro; li ho incollati sulla carta da pacchi, sparsi in modo casuale. Poi con un pennarello nero ho disegnato dei motivi floreali su ogni ovale: un modo davvero semplice e di sicuro effetto per fare un bel pacco regalo!






3. Bottoni di legno.
Questo è forse uno dei modi più semplici per rendere un pacco un regalo unico e personalizzarlo in davvero poco tempo. Di bottoni in legno ce ne sono vari colori, forme e grandezze, vanno bene anche quelli di plastica. Basta incollarli con la colla a caldo sulla carta da pacchi, creando un motivo oppure sparsi in modo casuale. Possono essere anche parte complementare di un disegno; ad esempio ai bottoni a forma di fiori si possono aggiungere foglie e gambi. Basta un pennarello nero o matite colorate, un po' di fantasia e il gioco e fatto!




4. Barchette di carta.
Da bambine le abbiamo fatte tutte, e se non le abbiamo fatte noi, potevamo contare su un nonno o uno zio che le sapeva fare. E se non ricordiamo più come si fa, la rete ci viene sempre in soccorso: un tutorial di come piegare la carta per fare una barchetta possiamo trovarlo facilmente, ad esempio QUI.
Io ho scelto dei cartoncini per scrapbook in tonalità azzurro/beige, visto che il destinatario del regalo era un maschietto. Ho piegato la carta creando tre piccole barchette delle stesse dimensioni; ho fasciato il pacchetto con tre giri di spago che ho incollato con la colla a caldo. Poi, sopra (sempre con la colla a caldo), ho incollato le mie barchette. Questo è un pacchetto regalo molto divertente e di barchette se ne possono incollare tante, anche di varie dimensioni!





5. Centrini di carta e nastri merlettati.
I centrini di carta si prestano benissimo per essere utilizzati come decoro dei pacchetti regalo. Leggeri, romantici, ornamentali, sembrano rubati dal cassetto della nonna. Una volta fatto il pacchetto regalo, basta incollarli sulla carta. Già da soli fanno la loro bella figura, ma se non siamo abbastanza soddisfatte si possono aggiungere altri particolari: minuscole pietre "preziose" o piccoli rametti di piante sempreverdi: basta fare un piccolo bouquet e incollarlo con una goccia di colla a caldo. Che ne dite di rosmarino o alloro? Gli amanti di erbe aromatiche apprezzeranno sicuramente!




6. Mega girandola.
La mia girandola è mega. E anche divertente. Basta solo lei per rendere un pacco regalo più allegro. Fare una girandola di carta è semplicissimo: basta prendere un quadrato di carta e - per facilitare se credete di non avere abbastanza manualità - fate due linee in diagonale che uniscono tra loro le punte opposte. Poi basta tagliare lungo le linee, senza però arrivare al punto dove si incrociano al centro; ci deve rimanere un'area che tiene unite le pale. Poi piegare le estremità delle pale in maniera alternata, così da portare le punte (una sì e una no) verso il centro, dove poi vengono fissate con un fermacampioni o altro.
Poi basta incollare la girandola con la colla a caldo al centro del pacco regalo.
Invece di una mega girandola al centro, si possono fare tre o più piccole girandole - perché no - anche di colori diversi!





6. Pink!
I colori forti come il fucsia fanno un bell'effetto con il marrone della carta da pacchi. Per fare questo pacchettino ho usato il nastro fucsia e lo spago da cucina bianco. Sullo spago ho infilato delle perline di legno sulle tonalità rosa, fermandole con dei nodi, in modo che non si sfilassero.



7. Nel profondo del blu: i delfini stampati.
Questo è un progetto semplicissimo, basta procurarsi una patata, una forma per biscotti, un colore e il gioco è fatto. Le istruzioni più dettagliate di come ho fatto potete trovarle qui.





8. Righe e palline.
L'occorrente, oltre alla carta, sono: pom pon (io, visto che la destinataria del regalo era una bimba, ho utilizzato il rosa), washi tape sottili e colla a caldo. Una volta fatto il pacchetto, con i washi tape, alternando i colori ho fatto diversi giri intorno, creando una specie di rete colorata. Poi con colla a caldo ho incollato i pom pon, lasciando un lato libero, per poter mettere "in piedi" il regalo.


9. Carta da regalo natalizia con motivi geometrici.
Come nella carta con i delfini, anche qui ho utilizzato dei timbri fatti di patate. Con tre forme geometriche: cerchio, quadrato e triangolo ho decorato la carta creando dei motivi natalizi. Tutorial completo qui.


4 commenti:

  1. Fenomenale, come sempre! I miei preferiti sono quello con i rimasugli di nastri uniti fra loro e quello col mazzolin di rosmarino :). Io di solito metto da parte i nastri dei regali che si ricevono nelle occasioni speciali e poi li riuso per impacchettare altri doni usando fogli di giornali o riviste. Ma anche lo spago mi torna spesso utile. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io lascio da parte i nastri e non solo; tutto quello che penso possa essere riutilizzato in futuro, non solo per fare i pacchetti regalo!

      Elimina
  2. Ma tu sei un vulcano!! Tutti bellissimi i vostri pacchetti, il mio preferito è quello con la girandola :-)
    Buona giornata

    RispondiElimina

È bello vederti qui! Se ti va, lascia un commento! Se sei un "Anonimo", lascia la tua firma. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perderti nessun post! MAMMAger by Email!