domenica 27 luglio 2014

Ritagli della settimana passata


Quest'estate il tempo ci gioca degli scherzi. Io non li chiamo "brutti" perché non è che la cosa mi dispiace proprio tanto, visto che il mio organismo non tollera il caldo torrido estivo. Lo so, con questo pensiero senz'altro vado contro corrente... Comunque anche se sto bene al fresco, ammetto che pure io comincio a pensare che di pioggia ne sia caduta ormai abbastanza. Di questo tempo non si capisce molto, ed è anche difficile fare le previsioni. La mattina c'è il sole, nel pomeriggio piove, poi la sera il cielo si rasserena. Durante la notte c'è un temporale. Mica sembra di stare in Italia, sembra di stare a Dublino o a Londra! E baaaaastaaaaa! Ridateci l'estate!

Cosa abbiamo fatto la settimana scorsa, così strana dal punto di vista meteorologico? Tante cose. Ho pensato di fare un riassunto che ho voluto chiamare "ritagli della settimana passata", con poche parole e tante foto:-)))

Per prima, attenzione, c'è lo scoop: domenica scorsa siamo riusciti finalmente ad approdare in spiaggia - ed è stata per noi la prima volta quest'anno! Questo spiegherebbe anche il maltempo dei giorni successivi, sappiatelo;-)))
Mi vergogno quasi a dirlo, perché abbiamo il mare con delle spiagge bellissime a due passi da casa e non siamo riusciti ad andarci prima. Se continuiamo di questo passo finisce la stagione e il mare rimane solo un ricordo... Scusate: un desiderio.

Per Anastasia questa è la terza estate della sua vita, la terza stagione di mare. Dopo il primo anno in cui ha conosciuto il mare mostrando un moderato entusiasmo, è arrivato il secondo che ha affrontato con un po' più diffidenza. Questa volta si è divertita tantissimo, tant'è che non voleva uscire dall'acqua.
Per Adele invece è stata la prima volta in assoluto e lei il suo primo incontro con il grande blu l'ha vissuto in equilibrio tra calma e la pacatezza, tipico per una bimba nata sotto il segno della bilancia. Ha fatto il suo primo bagno in braccio al papà, nuda e tranquilla come se lo facesse tutti i giorni fin dal primo giorno di vita.







Al mare Anastasia oltre a sguazzare nell'acqua ha giocato con i sassi. Ne abbiamo portato alcuni a casa, per poi pitturarli e farci... Ancora non sappiamo cosa ma presto ci inventeremo qualcosa e lo condivideremo con voi;-)))



La settimana passata, visto il tempo ballerino, siamo stati un po' a casa. Cosa si fa quando si sta a casa? Si cucina e si mangia (purtroppo). Noi abbiamo fatto i biscotti e anche un dolce. Che qualcuno mi fermi (soprattutto nel mangiare)...!





Qualche volta siamo usciti/e a fare una passeggiata. nei giorni scorsi ha piovuto abbastanza, le scarpe adatte per potersi muovere in libertà erano d'obbligo.




Non sono mancati dei piacevolissimi momenti di attesa finita con l'espansione della nostra libreria. Un bel pacco grande giunto dalla Polonia e uno - più piccolino - arrivato dall'Italia. Tutti e due contenenti dei libri coloratissimi. Devo dire che questa volta ho fatto proprio delle ottime scelte, mi ritengo molto soddisfatta:-)))












Adele continua la sua esplorazione del mondo, per lei ancora pieno di sorprese e scoperte da scovare; gioca, segue la sorella e le "ruba" i giochi, si allena a stare in piedi e a spostarsi. In questi giorni ha assaggiato l'acqua e abbiamo fatto le prime prove nell'uso del bicchiere.









Sabato pomeriggio siamo partiti per visitare il Paese dei Balocchi: è una manifestazione dedicata ai bambini che si svolge nel borgo di Serra San Quirico (AN) con giochi, burattini, spettacoli teatrali e altro ancora. Ne ha parlato nel suo bellissimo post Giorgia, per cui se ne volete sapere di più, leggete QUI.
Bene, ci siamo avviati fidandoci delle previsioni del tempo (niente di più sbagliato!), che hanno pure parlato dei temporali durante il giorno, ma in teoria verso la sera il cielo doveva aprirsi... Siamo arrivati al parcheggio dove abbiamo preso il bus navetta che ci ha portati su fino al paese. Lì abbiamo fatto il nostro ingresso nel Paese dei Balocchi, dove Anastasia ha ricevuto la sua carta d'identità e Mino le orecchie da asino. Devo dire che la nostra figlia più grande è rimasta a bocca aperta a guardare tutto quello che succedeva intorno a lei ed era assolutamente insensibile ai miei richiami. Incantata. Stupita. Rapita. Affascinata.

Purtroppo, la nostra visita é praticamente finita all'ingresso del borgo. Quasi subito dopo il nostro arrivo ha cominciato a piovere e dopo un po' il cielo è diventato completamente scuro e ha piovuto a dirotto. Mi sono pentita di essermi mossa da casa che all'improvviso ne ho sentito nostalgia, così abbiamo deciso di andare via non appena la pioggia avrebbe cessato un po'. Siamo stati fortunati (e nel tragitto fino alla macchina anche bagnati), perché siamo riusciti a scappare via nei 5 minuti in cui ha piovuto un po' di meno...
Poi è successo un putiferio! Mentre tornavamo con il pulmino per prendere la macchina la pioggia diventava sempre più forte e una volta in macchina si è scatenato un grosso temporale. Devo ammettere che ho avuto un po' paura, tuonava tanto e i fulmini cadevano vicinissimi! Non vedevo l'ora di essere a casa.
Intanto Anastasia rideva e diceva: "Pupuuaaa!" (paura), mentre Adele dormiva beata fino a che non siamo arrivati a casa sani e salvi...

Il Paese dei Balocchi lo visiteremo l'anno prossimo, magari senza compagnia di fulmini e saette;-)))



4 commenti:

  1. WOW! Ma quante belle cose avete fatto!!! ˆ_ˆ

    RispondiElimina
  2. Le tue bimbe sono bellissime e le tue foto, così colorate, trasudano amore e buon umore..complimenti!!!!
    Non aver paura, la prossima volta...l'auto è il luogo più sicuro in caso di temporali!!!
    Da come la descrivi, è stata una settimana grandiosa..e piena di bellissimi libri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, la fotografia è un po' la mia passione, faccio le foto in qualsiasi momento e a qualsiasi cosa:-))) Se ne fai tante alla fine qualcosa di bello a volte viene fuori! :-D
      Lo so che in auto si sta al sicuro in caso di un temporale, ma sai... Quella paura di non sai cosa, rumori e lampi improvvisi - non è il massimo!

      Elimina

È bello vederti qui! Se ti va, lascia un commento! Se sei un "Anonimo", lascia la tua firma. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perderti nessun post! MAMMAger by Email!