lunedì 11 agosto 2014

Sonaglio del vento


Non mi ricordo come è nata l'idea di fare questo sonaglio del vento, probabilmente ho avuto un'illuminazione mentre ho preso in mano un foglio di carta adesiva trasparente. Ed è stata un'illuminazione che mi ha dato molte soddisfazioni perché il risultato è stato ancora più bello di quello che immaginavo;-))). 
In questo progetto le parole d'ordine sono due: leggerezza e trasparenza. Gli elementi leggeri e trasparenti sono ben tre: la carta adesiva trasparente, la carta velina e delle perline a forma di cuore - anch'esse trasparenti.

Ho coinvolto in questo progetto Anastasia, che si è divertita un mondo a realizzare la sua parte. Non le ho dovuto chiedere due volte se voleva giocare un po' ad attaccare la carta velina sui fogli adesivi; chissà perché le cose "collose" attirano i bambini come il dolce nettare attira le api;-))).

Il sonaglio, una volta appeso, gira alimentato con ogni minimo movimento dell'aria. C'è un gioco di luci, colori e trasparenze che cattura lo sguardo, accompagnato dal leggero rilassante tintinnio dei campanelli. Il mio sonaglio l'ho appeso sulla finestra in cucina e me lo guardo mentre faccio colazione:-))).

Cosa serve per realizzare il sonaglio del vento?
  • carta velina colorata
  • 4 fogli adesivi formato A4 (si possono acquistare su eBay)
  • perline trasparenti (io ho scelto quelle a forma di cuore)
  • spago da cucina bianco fino
  • ramo di lunghezza circa 40cm
  • 5 campanelli (si possono acquistare nei negozi di bricolage)
  • forbici
Per questo progetto ho deciso di utilizzare la carta velina di vari colori, ma si possono fare degli abbinamenti con solo un paio di colori preferiti o - perché no - lavorare con un solo colore. La carta velina sovrapposta ha la particolarità di regalare degli effetti bellissimi.

Ho strappato con le mani la carta velina in piccoli pezzi. Poi è subentrata Anastasia: il suo ruolo era quello di attaccare i pezzettini sul foglio adesivo trasparente. Un'attività molto divertente:-))) C'è anche un vantaggio, perché in questo modo il bambino rimane impegnato per un bel po' di tempo. Nel frattempo si può anche preparare il pranzo o far altro; riempire due fogli con questi piccoli pezzi di carta velina richiede non solo tempo ma anche concentrazione. Infatti ho notato che ogni tanto Anastasia smetteva di lavorare e guardava fuori dalla finestra, probabilmente ricaricava le batterie. Oppure immaginava come sarebbe venuto il sonaglio una volta appeso:-))).







Una volta finiti di incollare, i fogli si presentano più o meno così:


Ho appoggiato il foglio con i pezzetti di carta velina attaccati su un piano, poi con molta delicatezza e attenzione ho attaccato sopra un altro foglio di carta adesiva, cercando di farli combaciare. Bisogna stare attenti a non creare bolle d'aria, ci si può aiutare lisciando i fogli con un panno di stoffa mentre si attacca. Una volta attaccati, otterremo un doppio foglio di carta adesiva, con la carta velina "imprigionata".




Con l'aiuto delle forbici, li ho divisi in rettangoli di grandezza 6cm x 8cm circa. 


Poi è arrivato il momento di assemblare tutto: ho deciso di fare 5 file di lunghezze diverse (con rispettivamente 5-3-5-4 e 3 rettangoli). Ogni fila è composta da: una campanella, dei rettangoli di carta adesiva e delle perline trasparenti a forma di cuore.



Ho preso uno spago da cucina che non deve essere troppo spesso, in modo che si riesca ad infilarci le perline. Prima ci ho legato un campanello: una volta finito il sonaglio, questo starà in fondo e dondolerà liberamente mosso dal vento, facendo da peso ad ogni fila. Una volta fissato il campanello, ho fatto un nodo sullo spago, infilato due perline, di nuovo un nodo, infilato un rettangolo infine un altro nodo. Poi ho ricominciato con altre due perline e così via ripetendo tutta la sequenza.
I buchi dove lo spago attraversa i rettangoli li ho fatti con l'aiuto di un piccolo cacciavite; due buchi per ogni rettangolo, uno sopra l'altro.



Una volta create le file ho cominciato a legarle su un piccolo ramo (lungo circa 40cm) che ho raccolto al parco durante una passeggiata. Le ho fissate con un nodo di spago intorno al ramo, cercando di mantenere la stessa distanza l'una dall'altra. Poi ho preso un pezzo di spago più lungo (circa 70cm), ho legato le sue estremità alle punte del ramo e infine ho fatto un nodo a metà ricavando un cappio.
Il sonaglio colorato e trasparente è pronto per essere appeso e catturato dal vento:-)))). 








8 commenti:

  1. Bellissimo, anzi magico!!!
    E' un'idea proprio carina e rasserenante...peccato non avere in casa i materiali, se no imiterei subito.
    Brave!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao:-)))
      Grazie tante!
      I materiali - se sei abituata a fare le compere online - sono davvero facilmente reperibili (le perline e i fogli adesivi li ho presi su eBay), lo spago da cucina ce l'abbiamo più o meno tutti... Non rimane che procurarseli e mettersi all'opera!;-)))

      Elimina
  2. bellissimo!!!! davvero bello! appena posso copio.... :D

    RispondiElimina
  3. Sei sempre uno spettacolo!! casa tua dev'essere un'esplosione di colore e di allegria! salutaci tutta la family! speriamo di rivederci presto... Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale!:-))
      Sì, casa nostra è abbastanza colorata, ma questo anche grazie alle nostre figlie!

      Elimina

È bello vederti qui! Se ti va, lascia un commento! Se sei un "Anonimo", lascia la tua firma. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perderti nessun post! MAMMAger by Email!