venerdì 19 settembre 2014

Non le solite patatine (fritte)














Piccoli, grandi, belli, brutti, simpatici, antipatici, felici e tristi... tutti amano le patatine fritte. Chi dice il contrario è un grande bugiardo;-))) Le patatine fritte sono appetitose, croccanti, gustose - quando si comincia a mangiare una tira l'altra ma poi... bisogna fare i conti con la bilancia (a parte quei pochi fortunati che non ingrassano nemmeno se si mangiano un'intera pasticceria - ma io purtroppo non faccio parte di quel club)!

Un'alternativa alle patatine fritte è ovviamente quella di cuocerle al forno. Meno caloriche ma anche meno croccanti; ok, un piccolo effetto collaterale ci sta se vogliamo salvaguardare la nostra salute, no? Ma non ci sono solo le patate: ho fatto una raccolta di ortaggi che si possono cuocere al forno in alternativa alle patate e di possibilità ce ne sono davvero tante! Io ho scelto le carote, il daikon, le patate dolci (batate), le barbabietole e il sedano rapa. Consiglio anche - per chi è fortunato di averlo nell'orto - di aggiungere alla lista la radice del prezzemolo. Qui in Italia trovarla in un negozio corrisponde ad un miracolo, mentre in Polonia è uno degli ingredienti base della cucina: non esiste un buon brodo senza l'aggiunta di un pezzo di radice di prezzemolo.

Ogni "patatina" ha un gusto diverso: le carote, le patate (dolci) e le barbabietole hanno un sapore dolciastro e senz'altro piaceranno ai bambini; il daikon è leggermente piccante (il gusto somiglia a quello di un ravanello), il sedano ha un gusto particolare e per chi non l'ha mai mangiato sarà senz'altro una scoperta culinaria. Non rimane quindi che cucinare e assaggiare, inzuppando gli ortaggi in una buonissima salsa allo yogurt, o mangiare così, direttamente dalla teglia:-)))

NON LE SOLITE PATATINE

Ingredienti:
  • carote
  • sedano rapa
  • patate dolci (batate)
  • daikon
  • barbabietole (chiamate anche bietole rosse)
  • olio e.v.o.
  • erbe di provenza
  • sale

Procedimento:

Il procedimento è molto semplice ed è uguale per tutti gli ortaggi: bisogna togliergli la buccia, lavarli e asciugarli. Tagliare a bastoncini, proprio come si preparano le classiche patatine. Io ho tagliato così tutti gli ortaggi, anche se sarebbe stato meglio se le barbabietole le avessi tagliate a fettine sottili perchè si sarebbero cotte in modo più uniforme.

Disporre gli ortaggi su una teglia ricoperta di carta forno, cospargere di olio e.v.o. senza esagerare. Salare e spolverare con erbe di provenza. Cuocere a 180° per mezz'ora circa.

carota e sedano rapa





daikon




patata dolce (batata)



 

barbabietola


1 commento:

È bello vederti qui! Se ti va, lascia un commento! Se sei un "Anonimo", lascia la tua firma. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perderti nessun post! MAMMAger by Email!