lunedì 1 settembre 2014

Piccolo anniversario e ritagli della settimana passata


Ed ecco che agosto è finito e sembra che insieme a lui se ne sia andata via anche l'estate. Il sole e il caldo di ieri sono spariti con l'arrivo della sera e non li abbiamo visti né sentiti più. Tutto il giorno ha piovuto e - ahimè! - pare che questa situazione si manterrà per tutta la settimana. Io spero fino all'ultimo che i meteorologi si sbaglino, visto che proprio oggi comincia la nostra vacanza: siamo già arrivati a destinazione.

Oggi, il 1 settembre, oltre ad essere l'anniversario dell'inizio della seconda guerra mondiale e il primo giorno di scuola (in Polonia), c'è anche una mia piccola personale ricorrenza: 13 anni fa, sabato mattina presto, sono arrivata in Italia per la prima volta. Era una giornata molto diversa da quella di oggi, faceva caldo e mi ricordo ancora la luce del sole che mi era sembrata diversa da quella che ho visto sempre in Polonia; era più bella e più calorosa. Ho pensato che l'Italia deve essere proprio così: come il sole che mi ha dato il benvenuto. Io ero molto eccitata ed entusiasta dalla prospettiva di un capitolo nuovo della mia vita che si era aperto quel giorno... Non sapevo cosa sarebbe successo e come sarebbero andate le cose. Non conoscevo nessuno e le uniche parole che sapevo dire in italiano erano: "ciao", "grazie", "prego", "buongiorno". Ma ero così piena di esaltazione e di convinzione di vivere esperienze nuove, che non sentivo nessun peso dalle eventuali difficoltà verso le quali andavo incontro; non avevo paura di niente. Ero felice di cambiare qualcosa nella mia vita, di conoscere posti e persone nuove, di imparare la lingua e cose che non sapevo ancora. Ero convinta che in fin dei conti qualcosa di buono ne sarebbe arrivato! Da lì in poi sono successe e cambiate molte cose e io sono ancora qui:-))).



La settimana passata, visto l'imminente partenza per le vacanze, abbiamo vissuto un po' più in fretta. Per cui il post di oggi, l'ultimo prima di cominciare a rilassarmi e a riposare, sarà della serie "i ritagli della settimana passata", con le foto che rappresentano dei piccoli dettagli vissuti catturati dalla macchina fotografica che li racconta ancora meglio delle parole. Buona visione;-)))

Insieme ai nostri amici e ai loro figli ci siamo divertiti a Fiabilandia, il parco di divertimento per i più piccoli. La giostra più gettonata: i cavalli.








Io mi sono divertita a creare:






Ha creato anche Anastasia;-))):



I momenti di lettura non mancano mai:




Ci siamo divertiti molto durante la festa di compleanno del cuginetto Christian. In quell'occasione Adele ci ha stupito con le sue abilità di scalatrice di vette "altissime": saliva di continuo fino alla cima dalla parte dello scivolo con un'agilità che non mi sarei aspettata. Sembrava un geco;-))).













E ovviamente abbiamo cucinato (e mangiato) cose buone:







Il compito di preparare le valigie spetta sempre a me, questa volta sembra che saranno proprio vacanze autunnali...  Ma non ci possiamo far rovinare le vacanze dalla pioggia, l'importante è riposare!  Ci vediamo fra una settimana, ciao a tutti!


4 commenti:

  1. Buon "anniversario" italiano! Dalle tue parole e dalle foto sembra proprio che tu abbia trovato la strada giusta verso la felicità :-)

    RispondiElimina
  2. Le tue foto ed i tuoi post sono sempre così pieni di colore e calore...magici!
    E poi i vestiti che metti alle bimbe sono bellissimi!! il nano, invece, si veste un po' a caso e guai ad interferire, così nascono abbinamenti improbabili.
    Buone vacanze!
    P.s. Certo che per essere solo 13 anni che sei qui, scrivi in italiano perfettamente, gli errori sono veramente pochissimi e in pochissimi post....io non sarei mai in grado di imparare così bene un'altra lingua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mamma Avvocato:-)))
      Le mie figlie sono ancora troppo piccole per scegliere i vestiti, poi mi sembra che - a parte le scarpe che a volte Anastasia esprime le sue preferenze a riguardo - non le importa più di tanto cosa le metto addosso. Per ora almeno... Essendo una femmina credo cambierà presto!;-))
      Per quanto riguarda la lingua sto imparando e ho da imparare ancora moltissimo, ma il fatto che leggo abbastanza e ho lavorato in una casa editrice dove eseguivo le correzioni di bozze (facevo tra l'altro libri scolastici) mi ha aiutato molto.
      Quando sei "costretto" di imparare una lingua straniera lo fai, chi prima chi dopo chi meglio chi peggio - ma imparano tutti:-)))

      Elimina

È bello vederti qui! Se ti va, lascia un commento! Se sei un "Anonimo", lascia la tua firma. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perderti nessun post! MAMMAger by Email!