mercoledì 17 giugno 2015

Fiori, bruchi e (mezze) sfere - quadretti con le decorazioni per i regali


Siete amanti dell'Ikea? Se la risposta è "sì", allora sicuramente vi sarete accorte che da qualche mese nei negozi della catena svedese sono disponibili degli accessori per confezionare regali: decorazioni adesive, nastri, carta, sacchetti, scatoline... Se apprezzate lo stile scandinavo rappresentato dagli oggetti che si possono trovare in quei negozi, gradirete anche questa collezione - se non ne siete già delle fan, come la sottoscritta;-)))

La prima volta che ho scoperto quegli oggettini colorati, non ho resistito e ho fatto una piccola scorta di quelli che mi incuriosivano e piacevano di più. Tra quelli, decorazioni per i pacchetti regalo: delle mezze sfere colorate in carta velina, autoadesive e di diverse dimensioni (in un pacchetto ce ne sono 8). Le ho già usate per impacchettare regali (guardate qui come erano venuti carini) e ora ho deciso di farne un uso un po' meno banale: ho immaginato che inserirle come un particolare in un'immagine sarebbe potuta essere un'idea originale.

Così insieme ad Anastasia ci siamo cimentate in un'attività artistica: con diverse tecniche abbiamo realizzato dei quadretti dove abbiamo inserito proprio queste decorazioni. Per prima cosa ho dovuto scegliere dei soggetti che contenessero al loro interno dei cerchi - attività facile facile... Alla fine ho a optato per fiori, bruco e sole.

Con una matita ho tracciato la sagoma di un cerchio su un foglio - lì dove andrà poi attaccata la decorazione - per avere un'idea generale dello spazio a disposizione.
Anastasia - con i colori a dita - ha disegnato un grande sole al centro del foglio (le ho indicato dove ho tracciato il cerchio/viso del sole), poi ha riempito il foglio con gli altri elementi come il cielo, l'erba, i fiori e un arcobaleno. Una volta asciutto il colore, ho incollato la mezza sfera in mezzo ai raggi che Anastasia aveva disegnato prima. La prima opera d'arte è pronta:-)))



Poi abbiamo fatto un bruco. Per aiutarla a capire che idea avevo in mente, ho incollato le sfere sul foglio prima che cominciasse a disegnare; in questo modo Anastasia aveva compreso subito che quelle palline erano il corpo colorato del bruco e che mancavano le altre parti del corpo. Con i pastelli gli ha disegnato tante gambe e una faccia con un'espressione leggermente sconcertata... Non ha ancora imparato a disegnare bene le facce sorridenti ;-)))

L'ultimo quadretto l'ho fatto io: dopo aver tracciato con una matita tre cerchi sul foglio - uno per ogni fiore - con i pastelli ad acquerello ho disegnato dei fiori stilizzati che grazie ad un pennello e un po' di acqua sono diventati come quelli dipinti. Una volta asciutto il colore, con un pennarello nero ho aggiunto alcuni particolari e ho incollato le mie mezze sfere nei posti giusti. In quattro e quattr'otto anche il mio quadretto era pronto per essere appeso!




6 commenti:

  1. Le tue foto mi incantano sempre! Si respira poesia, tenerezza, arte, sono splendide! La tua bimba poi è bravissima! Oggi che il mio più grande sarà a casa di un amico posso proprio tirar fuori i colori per le dita, è da Tanto che Stella non li usa! Come è da tanto che non vado da Ikea purtroppo...
    Mi piacciono molto anche i tuoi disegni, coloratissimi e allegri, brava Agniezska!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Valeria, mi piace fotografare:-)))
      Dici che Anastasia è bravissima?
      Da mamma potrei dire che è vero ma se devo essere sincera non la vedo dotata in modo particolare rispetto ai suoi coetanei - ma non ho nemmeno molte occasioni per poter fare paragoni. Comunque io sono una fan di disegni dei bambini in generale, al di là della bravura:-))) Mi fa piacere che apprezzi:-))

      Elimina
  2. Che belle idee Aga! Anastasia è bravissima a disegnare e i tuoi fiori sono uno spettacolo, come tutte le tue creazioni!
    Siamo stai all'Ikea la scorsa settimana e non le ho viste queste meraviglie...mi ci vorranno altri 6/7 mesi per convincere mio marito a tornarci :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erika!:-)))
      Noi ogni tanto ci andiamo per fare un giretto, non devo insistere particolarmente per andarci, ma la domanda "Cosa ci serve?" (perché, non si può fare semplicemente un giro??;-))) c'è sempre...

      Elimina
  3. Poesia pura! Purtroppo è da anni che non vado all'Ikea... ma potrebbe essere un'idea organizzare una gita quest'estate! ...magari andandoci in bici passando dai navigli... così non ho la tentazione di acquistare mobili di spessore!!! :) Un abbraccio Eli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao:-)))
      Sì, dai, è un'ottima tattica per non spendere troppo!:-D

      Elimina

È bello vederti qui! Se ti va, lascia un commento! Se sei un "Anonimo", lascia la tua firma. Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Non perderti nessun post! MAMMAger by Email!